Criteri di Ammissione alla Formazione

In data 5 dicembre 2019 il Consiglio Direttivo di Federcounseling ha deliberato di integrare i criteri di accesso alla formazione al counselling rendendola accessibile anche a coloro che, pur essendo privi di una laurea triennale, possano dimostrare una comprovata esperienza in aree afferenti la relazione.
Anche le altre associazioni di categoria AICo e CNCP si allineano a questa posizione di “inclusive” favorevoli ad accogliere, nei corsi di Counselling delle associazioni a loro accreditate, anche allievi con un diploma di scuola media secondaria superiore, in piena armonia con un modello che attribuisce massimo valore all’esperienza.
Tutto ciò anche in accordo con la posizione di maggior apertura dell’Europa rispetto alla formazione e al mondo professionale associativo e alle raccomandazioni europee che valorizzano gli apprendimenti non formali e informali nel quadro europeo delle qualifiche.
L’iscrizione ai corsi di counselling è quindi aperta anche a coloro che, in possesso di un diploma di scuola media secondaria superiore, abbiano svolto attività lavorativa e/o di volontariato, anche non continuativi, in differenti ambiti: organizzativo, aziendale, educativo, giuridico, sanitario, parasanitario, scolastico e sociale per almeno cinque anni. Questo comprende pressoché tutte le esperienze professionali e/o di volontariato. La verifica dei requisiti è di competenza della scuola di counselling che segue gli allievi nel percorso triennale.